The Shannara Chronicles – La fine delle riprese

Venerdì 12 Giugno si sono concluse le riprese della serie TV di Shannara in Nuova Zelanda. Con la chiusura di questa fase, l’attenzione ora si sposterà sull’editing e sulla rifinizione dei vari episodi della prima stagione, che racconterà su schermo la storia delle Pietre magiche di Shannara.

cover-theshannarachroniclesMi ritrovo ad avere sentimenti contrastanti.

Da un verso, l’adattamento era scontato. Adoro gli attori; penso che ognuno di loro rappresenti alla perfezione il proprio personaggio. Sono rimasto senza fiato di fronte ai vari set, sia esterni che interni, che sono davvero meglio di qualsiasi cosa mi fossi mai immaginato. Penso che gli autori della serie abbiano fatto un lavoro fantastico nel portare il libro sul formato televisivo. Ormai non so più come ringraziare i ragazzi di MTV per il supporto che hanno fornito. Sono sicuro che i lettori saranno piacevolmente sorpresi dal risultato.

Dall’altro verso, sembra la fine di un pezzo della mia vita. E questa è la parte più difficile da spiegare: il collegamento non è così immediato. Ho scritto libri su Shannara per circa cinquant’anni, partendo dalla Spada quando ancora studiavo giurisprudenza nel lontano 1968. Sono riuscito a pubblicare per circa quaranta degli ultimi anni. Se ci pensate è un bel pezzo di storia. In tutto questo tempo, ero sempre io al timone. La scrittura, il processo creativo, dovevo fare tutto da solo. Verso la conclusione, il mio editore mi aiutava a sistemare tutti i dettagli. Ma alla fine dei conti spettava tutto a me.

Ed ora, improvvisamente, sono nel bel mezo di un progetto in cui la gran parte del lavoro è fatta da altre persone. Sono un consulente e poco di più. Devo lasciare andare la mia creazione per la sua strada e sperare che altri la trattino bene. Posso farlo, e l’ho fatto. Quasi sempre. Ma tutto questo comporta una sensazione di perdita: tutto il sangue, sudore, le lacrime e l’energia non possono essere ripercorse in questo nuovo processo. La creazione avviene in collaborazione su moltissimi livelli e ognuno deve fare lavoro di squadra per il bene comune. Ma non tutti sono sempre d’accordo su quale sia il bene comune, e a volte ci si irrita un po’.

Alla fine ho deciso di accettare che non sono io il faro che dirige ogni decisione, sono solo una delle voci che contribuiscono idee, suggerimenti e soluzioni, ma soprattutto incoraggiamento. E’ una cosa completamente estranea a quello che ho fatto finora ed adattarsi, nonostante quanto cerchi di tenere la mente aperta e dedicata, non è facile.

Ma le riprese sono concluse, presto la seria andrà in onda e il tempo è passato. Trasformare Le Pietre in una serie rappresenta la fine di un’era per me. Cerco di convincermi che devo festeggiare questa occorrenza, questo cambiamento nella mia vita, il nuovo passo evolutivo per il mondo di Shannara. Dico sempre ai miei lettori che quando un libro è terminato, appartiene a loro. Seguendo la stessa logica, appartiene anche ad altri, cioé a chi lo adatterà per altri formati. Ho sempre pensato la stessa cosa delle rappresentazioni artistiche e delle graphic novel. Devo pensarla diversamente per quanto riguarda la trasposizione sul piccolo schermo?

Non penso. Devo lasciar correre. Lasciare che diventi qualcosa di più di quello che è adesso. Per quanto posso vedere ora, ne varrà la pena. Altri hanno la loro visione. Dategli una possibilità di mostrarvi cosa possono fare.

Alla fine la vita è questo.

Terry

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi